28 Gennaio 2023
curiosità & opportunità

FAUSTO COPPI "IL CAMPIONISSIMO A FORNACETTE"

Eventi Storici
1953 - Fausto Coppi in pista a Fornacette
Dopo la guerra Fausto Coppi arriva a Fornacette nel 1948 e poi nel 1953 con la maglia di Campione del Mondo di ciclismo su strada conquistata a Lugano.
Fu un evento eccezionale. A Fornacette vennero ad acclamarlo migliaia di tifosi e appassionati come testimoniato dalle foto che pubblichiamo qui e nella sezione "Fotogallery". Fornacette è molto legata al Campionissimo tanto che nel 1962, poco tempo dopo la sua morte gli sportivi gli eressero un monumento poi trafugato nel 1998. A testimonianza del grande amore tra il paese e il Campionissimo si costituì un Comitato con il compito di realizzare un nuovo monumento. Impresa che riuscì con grande soddisfazione di tutti gli sportivi. Il manufatto opera dello scultore Paolo Grigò, fu inaugurato nel 1999.

FAUSTO COPPI
"Un uomo solo al comando della corsa, la sua maglia è bianco-celeste, il suo nome è Fausto Coppi". E´ la frase famosa con la quale Mario Ferretti, attraverso la radio, annunciò le imprese più grandi di questo campione inimitabile, dal 1949 al 1955. Un uomo solo...tra le nevi delle sue montagne come tra la gente. In vent´anni di professionismo disputò 666 corse vincendone 138. Secondo uno studio di Rino Negri, in 416 confronti diretti Coppi ha preceduto Bartali 171 volte infliggendogli distacchi per un totale di 6 ore e 44 minuti e 31 secondi, mentre Bartali ha battuto il rivale 159 volte per un vantaggio totale di 2 ore 8 minuti e 25 secondi. Per quattro volte: nel 1942, nel 1947, nel 1949 e nel 1955- Coppi è stato Campione d´Italia della specialità "Inseguimento". Nei tre giri di Francia disputati ha vinto nove tappe aggiudicandosi due volte il Gran Premio della Montagna e vestendo per 19 giorni la maglia Gialla. Al Giro d´Italia ha vinto 23 tappe ed ha indossato 31 volte la magliaRosa. In anni in cui il Campionato Mondiale si svolgeva in genere su tracciati poco selettivi, riuscì a conquistare una sola volta la maglia Iridata, nel 1953, a Lugano. In due occasioni, nel 1947 e 1949, vestì quella dell´inseguimento e in questa specialità ottenne un totale di 84 successi. Fra i trofei vinti, la Challenge Desgrange - Colombo del 1949, il trofeo Gentil del 1947 e del 1952. Ottenne l´ultima grande vittoria solitaria nel 1955, al Giro dell´Appennino, scalando la tremenda Bocchetta a tempo di record.

Vai a vedere le foto di Coppi in Pista presenti nella "Fotogallery"

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie