29 Ottobre 2020
curiosità & opportunità

Manolo Baggiani

Personaggi
Manolo il Presidentissimo della Polisportiva Nevilio Casarosa
80 anni di Sport a Fornacette con la
POLISPORTIVA NEVILIO CASAROSA


Lo sport a Fornacette ha tradizioni che si perdono a memoria d´uomo.
Nel 1928 le prime notizie di attività con il calcio e siamo nel 1929 quando, alla guida di Raul Luppichini, si costituisce il G.S. Fornacette con una squadra che partecipa e vince il Campionato Provinciale U.L.I.C. del 1929/30. Della formazione quel Manolo Baggiani che sarà presidente della Polisportiva nevilio Casarosa dal 1952 e per oltre un trentennio.
Di lì a poco si accende la passione per il ciclismo, è del 1932 l´idea del velodromo. In quell´anno molti giovani appassionati, guidati da Ferdinando Orsini, alla sera e dopo la faticosa giornata di lavoro, con le carriole e alla luce delle lampade a petrolio, realizzano il primo anello in terra battuta di 297 metri.
Da allora fu un crescendo di attività con i più grandi campioni del tempo: Costante Girardengo, Learco Guerra, Pietrino Linari, il cascinese Ettore Meini, Buse e poi, Cesare del Cangia, Belloni, Bottecchia e tanti Stranieri come l´austriaco Max Bulla.
Dopo la guerra la società sportiva viene intitolata a Nevilio Casarosa, sportivo antifascista ucciso in uno scontro a fuoco il 1° Luglio 1944, ad un passo dalla liberazione.
Nell´estate del 1948 arriva Coppi con il fratello Serse che poi torna ancora nel 53 con la maglia da campione del mondo e poi nel 1959, 6 mesi prima della morte, in una riunione notturna con anche Carlesi, che richiamò ben 8000 appassionati intorno all´anello di Fornacette.
I 50 e 60 furono gli anni d´oro del Velodromo con quasi tutti i più grandi campioni, velosciti pistard, come Harris, Bebacher, Vittorio Adorni, Pambianco, Pinarello, Ogna, Faggin, Poblet e quindi Maspes, Bianchetto, Beghetto, Gasparella.
La ristrutturazione del 1970 aprì una stagione meno importante, perché il ciclismo cedeva il passo al calcio, ma sempre intensa con l´attività giovanile della F.C.I., i Campionati Italiani esordienti, allievi, juniores nel 1981 e la Coppa Italia Professionisti nel 1985.
Dopo, la decadenza fino alla chiusura nel 93 e la demolizione quest´anno per il recupero dell´area che prevede a monito la conservazione di uno spicchio di curva e la realizzazione di un museo della bicicletta.
La Pol. N. Casarosa ha svolto anche una gloriosa attività di ciclismo su strada.
Da ricordare:

- Rocco Gatta, arrivato al professionismo e al Giro d´Italia.
- Antonio Baglini, campione toscano Allievi 1964.
- Pirro Cavallini, Campione Toscano 1971 nell´Inseguimento su
pista. Sempre nel 1971 Campione Italiano Allievi Uisp stessa
specialità.
- Ennio Mammarella, campione provinciale, toscano e italiano
Allievi 1972.
- Nedo Pinori, campione provinciale e toscano Esordienti 1975 e
- campione italiano Aics Esordienti 1975.
- Tizano Brogi, campione toscano Allievi inseguimento su pista
1978
- Luca Anguillesi, 4 vittorie nella stagione allievi 1987.

La Pol. N.Casarosa non è stata solamente ciclismo, infatti anche il calcio si è sempre praticato nel velodromo che vede alternarsi tutte le generazioni nel dpoguerra fino al 1970.
Dopo nel nuovo impianto comunale, poi intitolato a Piero Masoni, con l´attività giovanile nei campionati UISP e dal 1980 alla F.I.G.C. con dirigenti come Giuliano Donati, Augusto Coscetti, Pierpaolo Pantani, Carloni Carlo, Fabio Guerra, Massimo Tamberi, Giuseppe Grossi, Mario Sangiovanni e tantissimi altri.
Risultati degni di rilievo con il calcio:
- 1° classif. Under 14, 1979/80 uisp Pontedera.
- 1° classif. Torneo di Cascina 1980 Under 12 e Under 14.
- 1° classif. Coppa Del Pivo a Pontedera 1981 Allievi .
- 1° classif. Campionato Provinciale Allievi F.I.G.C. 1981/82
- 1° classif. Campionato Provinciale Allievi F.I.G.C. 1982/83
- Finalista Coppa Toscana Allievi 1983.
- 1° classif. Coppa M. Frustalupi per Esordienti A al XII° Trofeo Maestrelli nel 1991.
- 1° classif. Campionato Provinciale Esordienti B a 7 giocatori 2007
- 1° classif. al 1° Torneo delle Province categ. Esordienti 2008.

Dal 1995 al 2000 l´attività calcio, su iniziativa di Emiliano Belli, si concentra sulla massima categoria con la terza e anche la seconda. Dal 2000 si torna ad organizzare i ragazzi e in pochi anni con il lavoro di Paolo Antonelli, Carlo Orsini e Alessandro Zocchi, nuovo Presidente della Pol. N. Casarosa dal 2008 e tantissim altri, si è Scuola Calcio tra le migliori della provincia, 2° nella Classifica Meritocratica F.I.G.C. nel 2008 e nel 2009.
Poi quest´anno arriva la felice scelta di unire le due anime del calcio fornacettese dal 2000 in poi: Pol. N. Casarosa ASD, con la Scuola Calcio e Nuovo Bar Sport- GS Fornacette con i settori Giovalile e Amatoriale. Nasce così il F.C. Fornacette Casarosa ASD con l´obbiettivo di dare la possibilità a tutte le età di giocare a calcio nel proprio paese e nella stessa società sportiva.
La Pol. N. Casarosa ASD continuerà senza il calcio concentrandosi sulle altre attività tradizionali.
- Il Ciclismo con l´organizzazione annuale del Trofeo Manolo Baggiani, corsa ciclistica su strada categ. Allievi, quest´anno alla 14° edizione ed il Gruppo Cicloturistico Mountain Bike che dal 2004 è arrivato ad avere 20 iscritti.
- Il Podismo nato come gruppo organizzato agli inizi degli anni 70, famoso per le Marce per la Pace degli anni 80 e di quelle memorabili da Vilanova del Cami (locaità vicino a Barcellona gemellata con nostro comune) a Calcinaia, di 1200 km. e il ritorno nel 2002. Un gruppo quello podistico ancora vivace con circa 70 iscritti che partecipano al trofeo del Com. Prov. Pisano che organizza in marzo la manifestazione podistica fornacettese quest´anno giunta alla 33° edizione.
- La Pallavolo nata cel 1980 come avviamento per le ragazzine, affiliata alla F.I.P.A.V. - CAS Scuola Pallavolo, attività mai interrotta, con la partecipazione ai campionati provnciali giovanili femminili, quest´anno anche nella massima categoria con la 3° Divisione.
- Corsi di Ginnastica; per la terza età e per gli adulti alla palestra di via Genova oigni anno da ottobre a maggio.
Occorre anche ricordare altre attività che nel corso degli anni si sono avvicendate:
- Nel 1952 i cacciatori animati da Emilio Belli, Silvio Pardini, Fiore Batini e Lido Novi, organizzano il Tiro al Volo in un poligono all´interno del velodromo, affiliati alla F.I.T.A.V..
- Sull´onda delle olimpiadi a Roma del 60, nacquero i primi Centri Olimpia promossi dal CONI ed organizzati dalla UISP in particolare. A Fornacette vennero nella vecchia Terrazza a proporre l´esperimento, un nugolo di giovani campioni dell´atletica nazionale, l´ostacolista Elio Catola, il giavellottista Luciano Meciani e poi Maria rosa Pieruccetti e Valter Urbani. Nacque così il primo Centro Olimpia della provincia. Organizzatore instancabile del centro fu Gabriele Orsini, che poi passò il testimone prima a Carlo Ciardi, poi a Fabio Guerra e Daniela Pampaloni. Il successo fu grande con tanti ragazzi da tutta la zona e anche se non uscirono campioni si instaurò una sana pratica sportiva che ancora non esisteva. Di lì a poco infatti nacquero altre attività come il Podismo e il Ciclismo Amatoriale.
- Il Tennis arrivò nella primavera del 1963. con la costruzione di un campo all´interno del velodromo che era il centro di tutte le attività sportive. Alla inaugurazione il capitano della nazionale femminile Nicla Migliori e poi Silvana Lazzarino e Teresa Riedl campionesse italiane. Gli animatori di quei tempi furono Francesco Petroni , Bruno Nardini, Carlo Ferrucci, Carlo Paoli, Carlo Ciardi, Cesare Passetti, tutti euforizzati dal solito Gabriele Orsini. Con entusiasmo furono organizzati tanti tornei che diventarono appuntamenti dello sport settembrino nella provincia per lungo tempo. Dal Tennis della Pol. N. Casarosa è nato poi il Fornacette Tennis Club.
- La Pallamano è nata nel 1980 con il lavoro alla scuola media di Ulderigo Michelotti e Cesare Passetti e poi con dirigenti come Carlo Orsini, Fiorella Tognini ed altri dirigenti. Quasi sempre al femminile con qualche sprazzo maschile, nei campionati F.I.G.H. di tutte le categorie, dalla serie C regionale all B e A2 Nazionale per tanti anni con risultati apprezzabili, tutt´oggi come Pallamano Casarosa autonoma dalla polisportiva, guidata da Katia Iacopini.
C.A.S. - Scuola Pallamano, da ricordare il titolo Toscano nella categoria Ragazze per 4 anni consecutivi 1983, 84, 85, 86.
- Il Pattinaggio a Rotelle sulla pista del Parco dei Pini partì con un corso di avviamento guidato dal mitico Piero Masoni, viene poi ripreso alcuni anni dopo nel 1985/86 da Giorgio Macelloni e Carlo Orsini con il noleggio dei pattini e le famose gimkane durante le feste paesane.
La Polisportiva Nevilio Casarosa è stata insignita della Croce d´Argento al merito sportivo rilasciata dal C.O.N.I. il 30 Giugno 1986.



Il Presidente
Alessandro Zocchi



Fornacette lì 14/09/2009


Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account