25 Ottobre 2020
curiosità & opportunità

Giugno 2009: l´abbattimento della gloriosa Pista intitolata al Partigiano Nevilio Casarosa

Eventi Storici
Agosto 2009
Testimonianza di Gabriele Orsini*

Quando Fornacette esportava in Giappone

Lo diceva sempre Manolo a Lanciotto che si imbestialiva per l´affronto : " il tuo Comune è conosciuto nel mondo solo perché c´è la Pista e se non ci fossero i campionati di ciclismo con i campioni del mondo , la fascia tricolore non te la metteresti mai "
In effetti prima Fornacette era la Pista , poi il Fosso e lo stradone prima ancora del Malloggi , prima dei Pistoni Asso : subito dopo , sistemati gli odori , cominciò l´espansione edilizia , abitativa e commercial/industriale in concorrenza sleale con Pontedera che aveva già scoperto gli oneri di urbanizzazione mentre a Calcinaia si andava ancora a taccio.
Questa passione per il mattone a bassocosto è rimasta nel DNA degli amministratori comunali e ora ne fanno sfoggio declamando a tutta pagina sulla cronaca locale le meraviglie della lottizzazione della Pista , con il coro entusiasta di tutti gli addetti ai lavori con rare eccezioni di qualcuno escluso dalla ripartizione della torta o in attesa di qualche briciolo di avanzi.
Certo che al di là di noi vecchi e ormai fuori gioco " Fornacellesi " cresciuti a pane , pista e falce e martello , sembra strano che nessuno , dico nessuno , si sia accorto della aberrazione urbanistica di una lottizzazione all´interno della Pista che , ricordo ai giovani amministratori comunali , era un cavo da cui si ricavava l´argilla per i mattoni , dismesso da Cesarino per esaurimento materiale e poi utilizzato dai giovani di allora per correre in bicicletta con le curve rialzate .
Che differenza di stile fra queste generazioni : una che realizza a colpi di piccone un impianto sportivo seppur rudimentale , una che lo migliora e lo porta a notorietà mondiale e una che lo distrugge e per rendere vantaggioso l´investimento , concede la costruzione di un piano in più a quella già approvata che poi risulterà rilasciata con calcoli sbagliati e poi corretti successivamente dopo la denuncia di un consigliere di minoranza !
E così Fornacette che non riesce ancora a liberarsi dai camion dal centro del paese , vede aumentare la pressione abitativa e di traffico proprio nel suo cuore rimasto verde e carico di ricordi per tutti noi e pensa a quando si esportava Costa in Giappone , mitico commissario tecnico della Pista degli anni 50 che a Fornacette faceva gli allenamenti dei campioni come Maspes , Gaiardoni Beghetto con grave dispiacere di Manolo che non lo voleva cedere alla Federazione ciclistica del Giappone .
Tutto passa , è vero , la pista non attira più i giovani ma i ragazzi non corrono più in pista perché non ci sono più piste o non ci sono più piste perché non ci sono più pistards ? noi però nel dubbio , restiamo affezionati a Fornacette con la Pista perchè la sua demolizione suona come abbattere un monumento storico e un paese che non valorizza la sua storia e le sue memorie è destinato ad perdere la sua identità .
8 Agosto 2009

* Fornacellese di Pozzale
è Segretario Generale della Provincia di Livorno


Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account