19 Ottobre 2021
che c´è di nuovo

APRE IL NUOVO FONTANELLO DI ACQUA AD ALTA QUALITÀ DI FORNACETTE

26-04-2009 - News Generiche
Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Giovedì 30 Aprile alle ore 10, nei pressi del Centro di Educazione Ambientale in viale Gramsci, si terrà l´inaugurazione pubblica del nuovo Fontanello di Acqua ad Alta Qualità di Fornacette, realizzato da Acque SpA, il gestore del ciclo idrico integrato del Basso Valdarno, e dall´Amministrazione Comunale. All´inaugurazione interverranno le autorità locali e il presidente di Acque SpA, Fausto Valtriani. Nell´ambito della manifestazione, che vedrà la partecipazione di alcuni alunni della vicina scuola di via Morandi, sarà distribuita gratuitamente ai cittadini presenti una brocca di vetro che potrà essere utilizzate per il consumo domestico dell´acqua del fontanello o del rubinetto.
La realizzazione del Fontanello di Fornacette, il secondo in Valdera dopo quello di Perignano a Lari, rientra nel progetto "Acqua ad Alta Qualità", che prevede la realizzazione nel territorio del Basso Valdarno di punti di approvvigionamento idrico gratuito in grado di fornire acqua con elevate caratteristiche chimiche ed organolettiche: fino ad oggi ne sono stati realizzati a Pescia, San Rossore, Empoli, San Gimignano, Certaldo e Lari, appunto.

Il fontanello eroga la stessa acqua normalmente distribuita dall´acquedotto: la differenza consiste in un impianto di trattamento in loco che attraverso dispositivi di sterilizzazione ad ultravioletti, di filtrazione a carbone attivo e a membrana, è in grado di fornire acqua particolarmente gradevole dal punto di vista organolettico perché priva di cloro. Ma anche l´acqua della rete, quella del rubinetto, è buona e sicura perché giornalmente controllata dalle Asl, dall´Arpat, e dai laboratori chimici di Acque SpA, che, in un anno, effettuano centinaia di migliaia di controlli in tutto il Basso Valdarno, assicurando il rispetto non solo della normativa italiana ma anche dei ben più severi parametri indicati dalla legislazione europea. Il lieve sapore del cloro che, per obbligo di legge deve essere aggiunto all´acqua potabile, è indice di salubrità ed è facilmente eliminabile: basta lasciare per una o due ore l´acqua a riposare in una caraffa o in un contenitore, affinché il "sapore"di cloro scompaia quasi del tutto, poiché tende a evaporare velocemente.

Ufficio Relazioni Esterne - Acque SpA, tel 050/843295-332, e-mail ufficiostampa@acque.net


Fonte: gdg

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
Utilizziamo i cookies
Questo sito utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie.
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari